L’ANIMO DI UN BRAND

“L’idea, l’innovazione e la cultura della tradizione non si globalizzano, appartengono alla cultura e alla tradizione dei luoghi che le hanno viste nascere.”

Studi economici e spiccata propensione per il design dell'accessorio, ecco il mix che porta Fabio Sfienti, attuale deputy manager di Stokton, a prendere in mano, a soli 30 anni, le redini dell'azienda, conciliando le sue capacità imprenditoriali con il gusto per la moda. Respira, fin da bambino, l’aria operosa dell’azienda di famiglia, nota in Italia e all’estero per la lunga tradizione produttiva di una calzature maschili e femminili dalla linea sporty-chic, anche attraverso il “licensing” per marchi di prestigio.
Anche se gli studi lo allontanano dalla realtà quotidiana dell’ impresa, lui osserva, impara, approfondisce e carpisce ogni singolo segreto delle maestranze artigiane, lustro del “Made in Italy” , e sviluppa un raffinato senso estetico nei suoi viaggi e nelle fiere internazionali dove affianca il padre Filippo.
Dalla catena di montaggio, alla manovia, fino alla supervisione di modellisti e stilisti, l’esperienza di Fabio Sfienti abbraccia ogni singolo step della produzione: dall’ideazione del modello alla comunicazione del prodotto, nulla è lasciato al caso ed è seguito con meticolosa attenzione.
A lui si deve la revisione, in chiave moderna del classico mocassino da uomo e da donna, da sempre “core business” di STOKTON, e l’ampliamento dell’offerta STOKTON rivolta ad un pubblico femminile attraverso la creazione del marchio “SWEET B.” : una collezione di ballerine realizzate a mano seguendo una particolare lavorazione, detta “ a sacchetto”, che le ha rese famose in tutto il mondo.
Ma non solo! Sportivo appassionato, Fabio getta le basi per una concezione del fashion rivolta all' outdoor e con uno spiccato senso pratico: il 2011 è il momento di pensare a una moda “street” rivolta ad un pubblico giovane che predilige i contesti “Urban”. Ne nasce una linea di sneaker che stravolge completamente la tradizione, senza però rinnegare la manualità, il design e la qualità, capisaldi della “filosofia STOKTON”.
Fabio Sfienti, animo di STOKTON, ha saputo aprire la strada a un nuovo tipo di impresa in cui il patrimonio culturale e il saper fare saranno sempre vivi, poiché appartengono alla storia del suo territorio, della sua famiglia, della sua vita.